save the date!

page
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
...
33
Dal 18/09/2019 al 12/01/2020
Florence - Pitti Palace

Forged in Fire. Bronze Sculpture in Florence under the last Medici

Thanks to a targeted selection of works, the exhibition sets out to offer a complete overview of the art of bronze sculpture in the Tuscan capital particularly in the age of the last Medici Grand Dukes.

Starting with a selection of significant works by Giambologna, his school and the most important masters involved in metalworking in the early 17th century, the choice of works focuses on commissions either spawned by direct input from the Florentine court or associated with it. The exhibition will be focusing in particular on the figures of Giovan Battista Foggini and Massimiliano Soldani Benzi, the leading players in an in-depth renovation of Tuscan sculpture that was to become to all intents and purposes one of the most celebrated European schools of its day. These men triggered the rebirth of bronze sculpture in Florence at the turn of the 17th century, becoming a model for the rest of Europe thanks to the spectacular creations of such Florentine masters as Giuseppe Piamontini, Giovacchino Fortini, Antonio Montauti, Agostino Cornacchini, Lorenzo Merlini, Girolamo Tacciati, Giovan Camillo Cateni and Pietro Cipriani.

The exhibition is curated by Eike D. Schmidt, Sandro Bellesi and Riccardo Gennaioli.

https://www.uffizi.it/eventi/plasmato-dal-fuoco-la-scultura-in-bronzo-nella-firenze-degli-ultimi-medici
 
19 giugno - 6 ottobre
Milano - Palazzo Reale

I Preraffaelliti

Amore e desiderio

La mostra "I Preraffaelliti. Amore e desiderio" a Milano, ospitata nelle sale di palazzo Reale e organizzata in collaborazione con la Tate Britain di Londra, presenta al grande pubblico la straordinaria esperienza artistica dei Preraffaelliti, autori di capolavori originali ed immortali che tanto devono all'ispirazione italiana.

 

Inserita nel contesto dell'arte del Simbolismo, la corrente dei Preraffaelliti si sviluppa in Inghilterra nella seconda metà dell'Ottocento e deve il suo nome all'interesse dei suoi esponenti nel guardare all'arte che precedeva Raffaello Sanzio, visto dai Preraffaelliti come colui che aveva rovinato l'arte prediligendo l'idealizzazione alla realtà, la bellezza alla spontaneità della Natura.

 

L'arte dei Preraffaelliti diventa così un tentativo di recuperare le forme più pure ed arcaiche del mondo della Natura, dell'Arte e della Vita stessa, avvolte in un'atmosfera sentimentale e nostalgica che inscrive pienamente il movimento nel decadentismo tipico della cultura ottocentesca, in cui le parole di Oscar Wilde, le sinuosità del Liberty e i grafismi di Klimt trovano un dialogo di livello europeo.

 

La mostra "Preraffaelliti" a Milano, con prestiti di eccezionale importanza, offre una panoramica imperdibile di questo particolare momento culturale e artistico, il cui il tono fiabesco di ispirazione dantesca si mescola con le tematiche sociali contemporanee, il cui l'attenzione al paesaggio subisce gli influssi naturalistici di Corot e dei romantici europei, in cui le nuove scoperte scientifiche e i nuovi assetti politici minano le certezze, condannando l'uomo a vivere quel senso di smarrimento e perdizione che lo porta a guardare ad un passato mitico e sognante che ispira alcuni dei maggiori capolavori dell'arte europea.

www.milanoguida.com/visite-guidate/mostre-milano/mostra-preraffaelliti-milano/
 
13 giugno -14 ottobre
Torino - Palazzo Madama - Camera delle Guardie e Sala Senato

L'Italia del Rinascimento

Lo splendore della maiolica

Oltre 200 capolavori, alcuni dei quali esposti per la prima volta in Italia, illustrano la maiolica rinascimentale italiana, la forma d'arte che nel modo più completo e con i colori più vivi riflette il gusto e lo stile di vita delle donne e degli uomini del Rinascimento.
La storia affascinante ed unica della maiolica italiana nella sua età dell’oro, dalla seconda metà del 1400 alla metà del 1500, è raccontata da un curatore di eccezione, lo storico dell'arte Timothy Wilson, in collaborazione con Cristina Maritano, conservatore di Palazzo Madama.

La mostra ripercorre lo sviluppo della maiolica praticata in numerosi centri della Toscana, dell’Emilia, delle Marche e dell’Umbria, dove abili ceramisti seppero rinnovare la ceramica islamica contaminandola con motivi ispirati al repertorio gotico e rinascimentale e con quelli derivanti dalle porcellane cinesi.

Timothy Wilson, attualmente conservatore onorario dell'Ashmolean Museum di Oxford, è tra i massimi esperti di maiolica del Rinascimento e a lui si devono i cataloghi sistematici delle raccolte del British Museum di Londra, del Metropolitan Museum di New York, della National Gallery di Victoria in Australia e dell'Ashmolean Museum di Oxford.

 

www.palazzomadamatorino.it/it/eventi-e-mostre/mostra-l%E2%80%99italia-del-rinascimento-lo-splendore-della-maiolica
 
page
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
...
33
back to cover