notizie

We shall never surrender

La sfida per il mercato è ora la conversione al digitale.

Leonardo Piccinini
We shall never surrender

Eravamo ormai abituati alle gloriose divise dei Pensioners, a spasso tra i giardini del Royal Hospital, e ogni tanto pure tra gli stand di Masterpiece, appuntamento fisso dell’estate londinese. Ma si sa, la pandemia ha duramente colpito gli inglesi, già stressati dal delirio della Brexit e dal Falstaff di Downing Street, prima vittima di quell’immunità di gregge che andava declamando. Dunque tutto online, business as usual, ed ecco gli espositori elencare le vendite e i nuovi contatti nei numerosi articoli usciti in questi giorni.


"la pandemia ha duramente colpito gli inglesi, già stressati dal delirio della Brexit e dal Falstaff di Downing Street, prima vittima di quell’immunità di gregge che andava declamando. Dunque tutto online, business as usual..."


Tra i partecipanti a Masterpiece Online Alessandra Di Castro: “Da Maastricht, prima fiera colpita dal virus, stiamo facendo i conti con un mondo nuovo. Con la instabilità dovuta al non poter fare previsioni a lungo termine, con l’annullamento di tutte le fiere, da Frieze a Tefaf New York a Basilea. La sfida per il mercato è ora la conversione al digitale. Ma, per citare il sempreverde McLuhan, il medium è il messaggio. Dunque non basta replicare virtualmente la realtà. In altre parole, mi convince poco la replica tridimensionale della galleria o dello stand. Nuovi contenuti per un mondo nuovo, lo storytelling va rinnovato”. Riflessioni che devono avere fatto anche da una parte all’altra di Piccadilly, alle prese con una nuova edizione della London Art Week (vedi anche l’articolo di Marco Riccomini) di cui sono appena stati forniti i dati: 10mila visitatori alla piattaforma LAW, dal 2 al 10 luglio (2500 il primo giorno e 2mila il giorno dopo), 84mila pagine visitate, il “mondo nuovo” dei visitatori web per un terzo da Stati Uniti e Canada (dato significativo), per poco meno dal Regno Unito e per il 19% dall’Europa, oggi matrigna (8% dall’Italia).


"10mila visitatori alla piattaforma LAW, dal 2 al 10 luglio (2500 il primo giorno e 2mila il giorno dopo), 84mila pagine visitate, il “mondo nuovo” dei visitatori web per un terzo da Stati Uniti e Canada (dato significativo), per poco meno dal Regno Unito e per il 19% dall’Europa, oggi matrigna (8% dall’Italia)."


Mi piace pensare, a ottant’anni esatti da quella Battle of Britain che vide trionfare l’Inghilterra liberale, a quanto riderebbe il grande Winston di chi, cercando di chiudere l’Inghilterra entro i propri confini, è superato dalla tecnologia, dalla curiosità umana, dalla Storia.

 

30.07.2020
Eravamo ormai abituati alle gloriose divise dei Pensioners, a spasso tra i giardini del Royal Hospital, e ogni tanto pure tra gli stand di Masterpiece, appuntamento fisso dell’estate londinese
torna all'elenco