MARIA ZAULI • GIOVANNI BANZI

Galleria d’Arte del Caminetto

Founded in 1966
Paolo and Romana Zauli founded the "Art Gallery of Caminetto" in 1966. They inaugurated the exhibition activities with the exhibition "Old Drawings" consisting principally of Bolognese artists. The characteristic of the "Caminetto", in addition to the aforementioned drawings and paintings, is in having revealed other components of Italian art between the stunning heritage of the plastic arts, specifically the "terracotta". We recall in this, two exhibitions with unpublished of Giuseppe Maria Mazza, Angelo Gabriello Piò, Ercole Lelli and Filippo Scandellari. We should also mention the interpretation of Pelagio Pelagi, Felice Giani, Alessandro Guardassoni. The initial consenso is perpetuated today in the ownership of his daughter Maria, who continues the work in the two locations in Bologna.


  • Nicolò Roselli
    Ferrara? - 1580

    "Matrimonio mistico di Santa Caterina"
    olio su tela
    cm 69 x 61,5
    databile verosimilmente entro il settimo decennio del XVI sec.

    Sul verso cartiglio di provenienza "Collezione Barbi Cinti n°128 ". Expertise a cura del Dott. Pietro Di Natale
  • Antonio Cavallucci
    Sermoneta 1752 - Roma 1795

    "Adorazione dei pastori"
    disegno su carta, a penna ed acquarello
    mm 270 x 200

    Pubblicato in: Disegni, acquarelli e tempere di artisti italiani dal 1770 al 1830. A cura di Adriano Cera, ed. Tipoarte Bologna 2002, volume I°
  • Giuseppe Maria Mazza
    Bologna, 1653 - 1741

    "San Giuseppe con il Bambino"
    terracotta
    42 x 14 x 14 cm
    1715 - 1720

    Bibliografia: E. Riccomini, Ordine e Vaghezza. La scultura in Emilia nell'Età Barocca, Bologna 1972, p. 109, n 147; Scultura emiliana del Seicento e Settecento, a cura di E. Riccomini, catalogo della mostra, Bologna 1972, n 6; Antica scultura bolognese edita ed inedita, a cura di C. Lorenzetti, catalogo della mostra, Bologna 1999, n 12; A. Mampieri, in Il fascino della terracotta. Cesare Tiazzi uno scultore tra Cento e Bologna, a cura di G. Adani, C. Grimaldi Fava, A. Mampieri, pp. 192 - 193
  • Antonio Rimpatta
    Bologna, attivo nei primi decenni del Cinquecento

    "Madonna con il Bambino"
    olio su tavola
    64 x 48 cm
    1500 circa

    Bibliografia: F. Zeri, Antonio Rimpatta, in "Bollettino d'arte", XLVIII, 1963, p. 209; A. Ugolini, Antonio Rimpatta e alcuni comprimari del peruginismo a Bologna, in "Arte cristiana", CVIII, 2010, pp. 22, 34; V. Mosso, Intorno ad Antonio Rimpatta: un rebus di primo Cinquecento, in "Intrecci d'Arte", 1, 2012, p. 56 n. 25