ALBERTO BORELLI

Antichità Santa Giulia

Fondata nel 1980
La galleria Antichità Santa Giulia prende il nome dal bellissimo e suggestivo monastero che le sta di fronte, ora museo della città di Brescia.

Alberto Borelli ha aperto questo negozio nel 1980, ma la passione per l’antiquariato lo aveva contagiato molto tempo prima, ed ha coinvolto ormai tutta la famiglia.
Coadiuvato dal figlio Luca, ricerca con grande passione, per la sua affezionata clientela: mobili, dipinti ed oggetti d’alta epoca con particolare predilezione per la scultura del quattrocento cinquecento e seicento,, i bronzi e i cofanetti rinascimentali, la pittura “di genere”, i mobili toscani, umbri, lombardi e veneti del periodo tre il XV° e il XVIII° secolo che vengono proposti in sede e nelle mostre più qualificate del settore.
Da alcuni anni, l’attenzione si è rivolta anche all’arte moderna, contemporanea e al design; nell’ottica della creazione di ambienti dove mobili, dipinti ed oggetti di diverse epoche, ma accomunati dalla bellezza, possano convivere e colloquiare tra loro.


  • Bronzista padovano del XVI secolo


    Calamaio in bronzo, Padova seconda meta del 1500
    Bronzo fuso a cera persa

    Su base triangolare poggiante a terra mediante tre piedi a foggia di Arpie, e protetto da tre possenti leoni, è poggiato un elegante vaso baccellato all’interno del quale era contenuto l’inchiostro. Lo stesso, riccamente ornato con ovuli, foglie d’acanto e festoni rinascimentali presenta, seduto sul coperchio, un fauno colto in statuaria posizione. Misure cm 25x25x22 (altezza)
  • Scuola Emiliana 1561


    Adorazione dei Pastori (placca in bronzo)
    Placca in bronzo
    cm 20 x 15
    Datata 1561
  • Bartolomeus Sprangher
    Anversa 1548 - Praga 1611

    Minerva
    Olio su tavola
    cm 34,4 x 24
    1590 ca

    Bibliografia: L’eredità di Isabella, pag 74-75-250, a cura di Carlo Micheli, 2002 Publi Paolini, Mantova.
  • Bottega Rovelli di Cusio
    Cusio, Bergamo

    Canterano
    Noce intagliato e intarsiato con legni vari
    cm 105,5 x 137 x 55,5
    1680-1720

    Bibliography:I Rovelli di Cusio, l’arte dell’intarsio e della tarsia lignea in Valle Brembana- Ecomuseo A.V.B. –Valtorta- pag 232