Elena Camellini
Galleria Antiquaria Camellini S.r.l.
CONTATTI
Galleria Antiquaria Camellini S.r.l.
Viale XX Settembre 79
41049 Sassuolo (MO)
T +39 0536 883326
F +39 0536 985995
C +39 333 1035547

info@antiquescamellini.com
www.antiquescamellini.com

La Galleria è stata fondata nel 1971 da Roberto Camellini, ed è attualmente condotta dalle figlie Elena ed Elisa. Ha sede a Sassuolo (Modena) in Viale XX Settembre n°81, ed è dotata di un'ampia sala mostra, con vasta possibilità di scelta. Elena ed Elisa Camellini eseguono stime, perizie, divisioni ereditarie, consulenze per restauri ed arredamenti d'interni, effettuano inoltre compravendita di antiquariato e intere collezioni: mobili, dipinti, sculture ed oggetti di arredamento dal secolo XV al secolo XVIII. Le vendite sono corredate da debita certificazione di autenticità e lecita provenienza, ai sensi di quanto stabilisce l'articolo 2 legge 20/11/1971 n°1062. Sono presenti nelle principali mostre nazionali d'antiquariato quali: Biennale dell'Antiquariato di Roma, Internazionale di Milano, Biennale dell'Antiquariato di Firenze, Gotha di Parma, Brixia Antiquaria, Modenantiquaria. La galleria opera da sempre nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia di Commercio d'Antiquariato come previsto dal T.U. Leggi di P.S.(R.D. 773/31). E' iscritta alla Confédération Internationale des Négociants en Oeuvres d'Art (C.I.N.O.A.), alla Federazione Italiana Mercanti d'Arte (F.I.M.A.), all'A.A.I. (Associazione Italiana Antiquari) ed all'Associazione Provinciale Antiquari Modenesi. Si assicura l'aggiornamento delle pagine del catalogo con cadenza mensile disponendo la galleria di nuovi arrivi sempre frequenti, e di materiale fotografico appartenente ad importanti collezioni private di cui si possiede la disponibilità.

Tavolino pieghevole

Fine XVIII - inizi XIX secolo
Legno intarsiato in noce, radica di noce, palissandro, olivo, bosso, mogano e acero, al naturale e tinto verde, cm 73,5x77,5x39

Il tavolino risulta concepito nella bottega di Parabiago, dove Giuseppe Maggiolini (1738-1814) lavorava assistito da numerosi collaboratori ed allievi. I disegni preparatori dell'intarsio sono conservati a Milano presso il Castello Sforzesco. Perizia scritta a cura del Prof. Enrico Colle.


Credenza

1720 - 1740
Legno lastronato in noce e radica di noce, mossa sul davanti e sui fianchi con ante laterali, cm 110x178x68


Specchiera

1730 - 1770
Legno intagliato e dorato, specchi incisi al mercurio, cm 110x200


Consolle

1750 circa
Legno intagliato e dorato, piano lastronato in marmo fior di pesco, cm 90x140x70

Questa elegante consolle è caratterizzata da montanti sagomati a doppia voluta contrapposta su piedi a ricciolo e fasce e traverse di raccordo riccamente traforate.