GIOVANNA BACCI DI CAPACI

800 - 900 Artstudio S.r.l.

Fondata nel 1978
La galleria 800/900 Artstudio nasce nel 1978. Fondata a Livorno da Andrea Conti che, con la moglie Giovanna Bacci di Capaci, ha condotto una stabile azione di sensibilizzazione artistica nella città. Lo Studio d'Arte dell'Ottocento ha allestito, con continuità, esposizioni di pittura toscana dell'Ottocento e del Primo Novecento nella sede di Livorno e anche in quella di Milano, chiusa nel 1999, a causa della prematura scomparsa di Andrea. Andrea Conti ha collaborato con Raffaele Monti e con altri storici dell’arte alla realizzazione di mostre pubbliche (La Giovinezza di Fattori, 1980; Benvenuto Benvenuti, 1982; Filadelfo Simi, 1985; Divisionismo toscano, 1995).
La Galleria è specializzata sugli artisti operanti nella seconda metà dell’Ottocento e nei primi decenni del Novecento italiano. Una lunga stagione artistica segnata dalla presenza di grandi maestri e di artisti meno noti che grazie alla promozione effettuata da 800/900 Artstudio hanno acquistato una loro collocazione nell’ambito della storia dell’arte (Adriano Baracchini Caputi, Guglielmo Amedeo Lori, Elin Danielson, Raffaello Gambogi, Francesco Fanelli, Giangualberto Guerrazzi, Alfredo Müller, Ferruccio Pagni, Leonetto Cappiello, ecc.). La Galleria per oltre trent’anni ha allestito mostre presso la propria sede e presso enti pubblici (I pittori del Lago, Cultura artistica intorno a Giacomo Puccini, Seravezza 1998; Elin Danielson, una donna nella pittura, Livorno 2002; La Scuola di Micheli: da Modigliani a Lloyd, Pietrasanta - Livorno 2004; Nella luce italiana, dipinti di Elin Danielson Gambogi e Raffaello Gambogi. Helsinki 2007; Lina Rosso, da Venezia a Torre del Lago, Torre del Lago 2008). Nel 2008 è stato inaugurato a Fauglia il Museo Civico “Giorgio Kienerk” del quale Giovanna Bacci di Capaci è la conservatrice e promotrice di eventi collaterali.
800/900 Artstudio dal 1982 ha partecipato a mostre di antiquariato (Firenze, Biennale dell'Antiquariato; Milano, Internazionale dell'Antiquariato; Modena, Modenantiquaria; Saloni dell'Ottocento di Saint-Vincent, Modena, Como; Artefiera di Bologna).
Dal 1994 la galleria ha sede in Via Roma nel Palazzo Semama. Oggi è diretta da Giovanna e Filippo Bacci di Capaci. Con l’impegno e la passione di sempre, sulla scia delle attività che ha sempre contraddistinto la galleria, in anni recenti sono state realizzate numerose mostre antologiche e alcune monografiche di artisti del primo Novecento toscano (Giulio Allori, Giovanni March, Arturo Checchi, Alberto Zampieri, Francesco Franchetti).


  • Renato Guttuso
    Bagheria, 1911 - Roma, 1978

    Natura morta
    olio e collage su tela
    cm 92 x 112
    1958

    E. Crispolti, Catalogo ragionato generale dei dipinti di Renato Guttuso, Milano 1985, Vol. II, p. 124, n. 58/78
  • Ferruccio Ferrazzi
    Roma, 1891 - Roma, 1978

    Campagna a Tivoli
    olio su tela
    cm 112 x 92
    1927-1928

    Prima Quadriennale d'Arte Nazionale di Roma, 1931 (TIvoli dal Casalaccio); "Emporium", Vol. LXXIII, n. 438, giugno 1931, p. 339 (Campagna di Tivoli); C. L. Ragghianti, J. Recupero, Ferruccio Ferrazzi, Roma 1974, p.160; Tutti in moto. Il mito della velocità in vento anno di arte, mostra a cura di D. Fonti e F. Bacci di Capaci, Pontedera, Palazzo Pretorio e Museo Piaggio, 9 dicembre 2016 - 18 aprile 2017, Pontedera 2016, pag.61
  • Galileo Chini
    Firenze 1873 - Firenze 1956

    Il voto ai dimenticati della terra
    olio su tela
    cm 100 x 180
    1916

    XII° Esposizione Internazionale d’Arte della città di Venezia, Venezia 1920, p.95, sala 35, n. 4 (Il voto ai dimenticati della terra); Rubaldo Merello. Tra divisionismo e simbolismo. Segantini, Previati, Nomellini, Pelizza, catalogo della mostra a c. di M. Fochessati, G. Franzone, Genova, Palazzo Ducale Sottoporticato, 6 ottobre 2017 - 4 febbraio 2018, Genova 2017, p. 68, n. 12; Orizzonti d’acqua tra Pittura e Arti Decorative. Galileo Chini e altri protagonisti del Primo Novecento, catalogo del
  • Ettore Tito
    Castellammare di Stabia, 1859 - Venezia, 1941

    Diana
    olio su cartone applicato a tavola
    cm 175 x 120
    1910 c.

    Mostra individuale delle opere del pittore Ettore Tito, catalogo della mostra con testo di R. Calzini, Milano, Galleria Pesaro, febbraio 1928, Roma 1928, n° 51, pag 27; Raffaello Giolli, Cronache milanesi: Mancini inedito - Il ritorno di Tito - Ballande e Raffaelli - Omaggio a Pica - Esposizioni a decine - Monti, Castagnino, L. Bazzaro, Irolli, I sette, in “Emporium”, Rivista mensile illustrata d’Arte e di Coltura, Vol. LXVII, n. 399, Bergamo 1928, pag. 178; Galleria Scopinich, Collezione Ferria