Paolo Rotili
Alice Fine Art
CONTATTI
Alice Fine Art
Piazza Tre Martiri 2
47921 Rimini (RN)
C 335 424463; 333 3290299

paolo@alicefineart.com
www.alicefineart.com

Paolo Rotili, attratto da sempre dall’antichità, inizia quindicenne a frequentare la bottega di un talentuoso restauratore umbro, dal quale apprende tecniche e segreti della professione. Apre ad Orvieto la sua prima attività di restauro e compravendita di mobili antichi e dopo alcuni anni decide di spostarsi al nord per ampliare le proprie esperienze lavorative alla ricerca di opere d’arte che soddisfino appieno la sua grande passione. Sul finire del 2005 conosce la collega Anna Maria Cucci, che poi diverrà sua compagna, storica dell’arte (laureata in arte al DAMS e in lettere a Urbino, con tesi in storia dell’arte su “ Raffaello e la maiolica istoriata”, per concludere nel 2012 con la terza laurea in archeologia classica). Anna e Paolo iniziano a collaborare da subito nel negozio di famiglia, nel centro storico di Rimini (ora Piazza Tre Martiri, già antico foro romano). Grazie all’intuito dei due, accompagnato da continui studi e ricerche, avvalendosi dei massimi esperti riconosciuti, sono giunte molteplici scoperte; non ultima, un grande dipinto di J.H.W Tischbein “Ossiarte offre in sposa la propria figlia Rossane ad Alessandro Magno”, eseguito dall’artista durante il suo primo soggiorno romano, acquistato nel settembre 2020 dal Museo la Casa di Goethe (Roma).

La Trasfigurazione

1770 ca.
Olio su tela, Cm. 52 x 33

Questo finissimo dipinto è un notevole auto- grafo di Mariano Rossi ed è tipico della sua produzione in piccolo formato, contraddistin- ta da una esecuzione rapida e veloce molto vicina a quella di un bozzetto o di un lavoro preparatorio per una pala o, comunque, per un dipinto di maggiori dimensioni.


Madonna seduta con il Bambino

Maiolica, cm 49h

Bibliografia: “Ceramiche varie” 1984, p. 38, n. 10; Giuliana Gardelli, in “Valori Tattili” 2010, pp. 5-7; Skulpturen & Kunsthandwerk 2013, pp. 110-111; Claudio Paolinelli, “Lacrime di smalto.Plastiche maiolicate tra Marche e Romagna nell’età del Rinascimento”, 2014, pp. 108-109.


Angelica e Medoro

Olio su tela, cm 74x99,5

Provenienza: Sotheby’s New York, vendita 14/10/1998. Bibliografia: Zsuzsanna Dobos, “Additions to the Art and Research of Girolamo Troppa”, in “Bulletin du Musée Hongrois des Beaux-Arts”, 106-107,2006, pp.115-130, in particolare p.120, fig.5.


Paesaggio con mercato in riva a un fiume

Olio su tavola di noce, cm 41,5x50,5

Provenienza: collezione privata. Bibliografia: inedito.