ROSALIA FORNARO

Antichità all'Oratorio

La Galleria Antichità all’Oratorio, aperta nel 1971, prende il nome dallo storico oratorio dello Spirito Santo, collocato in Via Val d’Aposa, stradina medievale del centro di Bologna in cui era inizialmente ubicato un piccolo negozio-studio, prima sede dell’attività. Nel 2005, sentendo poi la necessità di operare in spazi più vasti, l’attività si è trasferita in Via de’ Giudei, all’ombra delle Due Torri, emblema civico e culturale della città. Oltre a partecipare ad alcune delle più importanti mostre di settore nazionali (Gotha, Modenantiquaria, Internazionale di Milano) da questa data la galleria organizza periodicamente in sede eventi e mostre con relative pubblicazioni (fra le altre Sculptores, Capsellae,Thesaurus, Millennium), avvalendosi della collaborazione dei maggiori esperti e storici dell’arte, e richiamando così un vasto pubblico di specialisti, collezionisti ed appassionati.
L’amore per l’antico e per la bella qualità ha spinto sin dagli esordi la titolare Rosalia Fornaro ad intraprendere questo percorso, coadiuvata dal marito Giuliano Gaggioli; in prima persona studiosi e collezionisti, entrambi si sono da sempre dedicati con passione e competenza alla ricerca, scoperta e valorizzazione dell’opera d’arte antica. Esperti d’arte medievale e rinascimentale, dal trasferimento nella nuova sede hanno privilegiato sempre più il settore della scultura e delle arti applicate (bronzi, smalti, avori, maioliche, ecc.), organizzando in Galleria eventi di grande richiamo. Dal 2005 si avvalgono della collaborazione della nipote Francesca Gualandi: laureata in antropologia filosofica, annovera nel suo curriculum studi di storia dell’arte, contribuendo fattivamente alla stesura dei cataloghi delle varie esposizioni, e dedicandosi a sviluppare gli aspetti più innovativi di questo mercato in evoluzione.