MAURIZIO NOBILE

Antichità di Maurizio Nobile

Fondata nel 1987
É nella splendida cornice di palazzo Bovi-Tacconi, nel cuore storico di Bologna, che Maurizio Nobile avvia nel 1987 la sua carriera di antiquario, prediligendo la pittura e il disegno di maestri italiani attivi fra la fine del XV e la prima metà del XX secolo. Le specializzazioni ormai portanti della galleria sono anche la scultura, gli oggetti d’arte e i mobili di XVIII e XIX secolo. Forte della sua lunga esperienza e di una crescente notorietà, nel 2010 Maurizio Nobile apre una seconda galleria a Parigi. In parallelo alla partecipazione a prestigiose Mostre come la Biennale dell’Antiquariato di Firenze e Paris Tableau, Maurizio Nobile propone nelle sue gallerie un ricco calendario di mostre corredate di cataloghi redatti in stretta collaborazione con i più importanti esperti e storici dell’arte. Appuntamenti annuali in cui sono presentati gli esiti delle sue ricerche, a volte delle riscoperte, altre delle assolute novità per il mercato dell’arte. L’attenzione scrupolosa allo stato di conservazione e alla qualità delle opere è ragione principale della fiducia e della stima di cui oramai Maurizio Nobile gode presso collezionisti, esperti e conservatori di musei italiani e stranieri. Ispirare e accompagnare il collezionista nelle sue scelte è fra i punti di forza unanimemente riconosciutogli.


  • Manifattura Modenese con la collaborazione di un architetto attivo a Palazzo Ducale di Modena
    metà del XVIII secolo

    Trumeau
    Legni di noce, castagno, ciliegio; intarsi in radica di noce, bosso e legni di frutto; interni in gattice, ciliegio e noce; maniglie in argento
    cm 290 x 170

    Commissionato da donna Maria Placidia Fabrici, è citato nel 1787 nel testamento del marito Pietro Bellentani.
  • Ubaldo Gandolfi
    San Matteo della Decima 1728 - Ravenna, 1781

    Mercurio e Argo
    Penna e acquerellature di inchiostro bruno su tracce di matita nera
    mm 219 x 179
    1776

    Probabile studio preparatorio per il dipinto del North Carolina Museum of Art di Raleigh
  • Battistello Caracciolo
    Napoli 1578 - Napoli 1635

    Giuseppe e la moglie di Putifarre
    Olio su tela
    cm 115 x 170,5
    1609-1615
  • Lorenzo Bartolini
    Prato 1777 - Firenze 1850

    Ritratto del Principe di Metternich
    marmo
    h. cm 53
    1822/1823

    Il ritratto corrisponde al modello custodito nella gispoteca di Bartolini (Firenze, Accademia)