GIANCARLO CIARONI • ANDREA CIARONI

Altomani & Sons S.r.l.

La Galleria Altomani con sede a Milano e Pesaro, diretta da Giancarlo Ciaroni, Anna Maria Altomani e dal figlio Andrea, si occupa di arte antica da oltre quarant’anni e nasce dall'iniziale passione per la maiolica d’alta epoca, per poi proseguire all’insegna della ricerca di un'elevata qualità artistica di opere di pittura italiana, scultura e mobili antichi, tra il XII e il XVII secolo. La Galleria è riuscita a collocarsi sul mercato antiquario di altissimo livello con importanti risultati, grazie alla partecipazione alle più importanti esposizioni nazionali ed internazionali, Biennale dell'Antiquariato di Firenze, Biennale dell'Antiquariato di Roma, di Milano, TEFAF di Maastricht, lasciando una traccia delle proprie opere nei i maggiori Musei italiani e internazionali, occupandosi anche di pubblicazioni di carattere storico artistico, avvalendosi sempre della consulenza dei massimi esperti d’arte di fama mondiale per operare in modo sempre più mirato e selettivo.


  • Amico Friulano del Dosso
    Italia Settentrionale, Ferrara 1525 ca

    Ritratto di Dama con cagnolino
    Olio su tavola
    cm 70 x 50

    Ritratta entro un’architettura monumentale, questa gentildonna campeggia severa al centro della composizione, il volto incorniciato da una fascia in stoffa, decorata con fili d’oro e d’argento.
  • Francesco Durantino in bottega di Guido da Merlino
    Urbino XVI secolo

    Annibale al Tempio di Ercole
    Piatto in maiolica policroma, intatto
    diam. cm 33

    Soggetto Classico per un progetto che, nella completezza, voleva la rappresentazione degli episodi tratti dalla Seconda Guerra Punica fra Roma e Cartagine. Committenza: Collezione Granducale Medicea Famiglia Medici.
  • Severo di Domenico Calzetta da Ravenna
    Firenze 1543

    Giuditta con la testa di Oloferne
    Bronzo a patina scura
    h. cm 18,4

    Giuditta in segno di vittoria tiene in mano la testa di Oloferne, resa con delicato realismo. Per confronto la testa di Ciro nel gruppo autografato della “Regina di Tomyris con la testa di Ciro”, Collezione Frick New York
  • Francesco Bertos
    Venezia 1678

    Proserpina sollevata da Plutone
    Scultura in marmo bianco di Carrara
    h. cm 68

    La scultura raffigura Proserpina e Plutone, soggetto tratto dalle Metamorfosi di Ovidio. Azione concitata e delicata eleganza nei movimenti, tratti caratteristici del Bertos.