ALESSANDRO CHIALE • FEDERICO CHIALE

Antiquariato Chiale

Fondata nel 1971
Nel 1971 Aldo Chiale, amante del mondo artistico, terminati gli studi d'arte, decise di dedicarsi a tempo pieno al mondo dell'antiquariato fondando la ditta Antiquariato Aldo Chiale.
Nel 2004 il figlio Alessandro, dottore in storia dell'arte prosegue il lavoro e coltiva la sua passione per l'arte antica e moderna, e nel 2009 entra a far parte della galleria anche l’altro figlio Federico, dottore in architettura. Le opere d’arte selezionate dalla galleria, abbracciano tutte la sfera dell’arte, dall’arredamento alla scultura sino ai dipinti dei grandi maestri. Tutti gli oggetti sono selezionati e correlati da schede tecniche e da un’accurata ricerca della provenienza e della loro storia.
La galleria in questo momento partecipa alle più importanti fiere internazionali, come Masterpiece London Fair, Brafa Art Fair e la Biennale Internazionale dell’antiquariato di Firenze.


  • Pietro Massa
    Attivo a Torino dal1722

    Coppia di putti
    Legno finemente scolpito e laccato con decorazione ‘alla China’
    Altezza: 46 cm – Larghezza: 15 cm – Profondità: 15 cm
    Torino, metà del XVIII secolo

    I due putti rispecchiano in pieno l’arte ‘alla China’ di Pietro Massa e della sua bottega. La qualità della scultura è alta e ricorda i budda sorridenti e paciocconi del Massa, con i visi grassocci ed espressioni simpatiche ed ilari.
  • Luigi Moglia
    Roma 1813 - Rome 1813

    Flora
    Micromosaico in pietre preziose e marrmi
    Diametro: 50 cm

    L’ovato è bordato da una fascia a mosaico, con tessere di pasta vitrea e lapidea. All’interno di una cornice di corolle e foglie stilizzate, spicca un’elegante immagine femminile, rappresentante Flora.
  • Sedia in legno finemente intagliata e dorata


    Torino, metà del XVIII secolo
    Altezza: 104 cm – Larghezza: 60 cm – Profondità: 63 cm
    Torino, metà del XVIII secolo

    La seduta è profonda e più slanciata rispetto alle sedie dell’epoca ed è scolpita in modo netto da una mano ferma. I bordi sono rifiniti da un’elegante modanatura che prosegue per tutta l’opera e termina con un elegante ricciolo.
  • Octavianus Monfort
    Attivo a Torino dal 1646 al 1696

    Natura Morta con fiori e frutta
    Tempera su pergamena
    Cm 40 x 52
    Torino, 1680-85

    Notevole la qualità d’esecuzione e l’impostazione armonica dell’insieme con una cura dettagliata al cromatismo di ogni singolo frutto relazionato a creare un bilanciamento cromatico di tutta l’opera.