la biblioteca

pagina
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
...
130
A cura di Luca Fabbri, Fabrizio Magani, Sergio Marinelli.

La pittura veronese nell'età barocca.

Verona, Scripta, 2017. Cm. 30x24, pag. 548, fig. in nero e a col, br.

Il Barocco veronese viene esplorato in questo libro con rinnovata attenzione dopo la pionieristica apertura della mostra di Castelvecchio nel 1978.
La panoramica storica, sorretta da rinnovate ricerche di carattere documentario ha portato a ridisegnare numerose personalità dell'ambiente artistico veronese. I testi sono affiancati da una considerevole campagna fotografica appositamente eseguita in vista della pubblicazione dell'opera.

2017
68.00 €
 
VANNUGLI, Antonio

Ricerche su Giovanni Baglione: L'iconografia, i ritratti, i dipinti mobili fino al 1600 e il rapporto con il “naturale”.

Roma, Gangemi, 2017. Cm. 24x17, pag. 206, fig. in nero, br.

Questo libro prende le mosse dall'individuazione di un nuovo Autoritratto che Giovanni Baglione (Roma 1569(?) – 1643) dipinse in gioventù e si sviluppa passando in rassegna gli autoritratti e i ritratti attualmente conosciuti dell'artista, per ampliare quindi il discorso sulla sua intera produzione ritrattistica. Attraverso tale indagine, è apparso come non mai evidente che l'incontro-scontro con il Caravaggio ebbe a livello stilistico effetti ancor meno rilevanti di quanto – non di rado per inconfessabili ragioni di mercato – si è oggi generalmente disposti ad ammettere. Essi furono invece non solo marginali e transeunti, ma soprattutto svincolati dal percorso personale di Baglione verso una più fedele restituzione del colore naturale: percorso lungo il quale egli si era incamminato già prima del 1600 e che si svolse in realtà su una linea del tutto indipendente dai fondamenti del naturalismo caravaggesco. A tal fine ne viene ripercorsa la carriera fino al volgere del secolo e in special modo la scarna produzione giovanile da cavalletto pervenutaci, soffermandosi sull'Apparizione dell'angelo a san Giuseppe di Mosca come anche, varcata la soglia del Seicento, sulle due serie di Muse e sui diversi quadri con San Giovanni Battista. Infine, la prassi del Baglione pittore viene posta a confronto con il pensiero del Baglione scrittore, che si è tentato di definire con maggior precisione attraverso una sistematica analisi lessicale delle ricorrenze del termine “naturale” nelle Vite del 1642.

2018
30.00 €
 
A cura di Andrea Bacchi e Anna Coliva.

Bernini.

Milano, Officina Libraria, 2017. Cm. 28x24, pag. 440, fig. a col, cart.

Catalogo della mostra
Roma, Galleria Borghese, dal 31 ottobre 2017 al 4 febbraio 2018

La Galleria Borghese inaugura una mostra dedicata a Gian Lorenzo Bernini. La Villa, che contiene il nucleo più importante e spettacolare di marmi berniniani, è infatti la sede ideale per considerare l'insieme della produzione dell'artista e gli articolati problemi ad essa connessi. Il tema conduttore della mostra è dunque la scena privilegiata della scultura alla Galleria Borghese, e il suo genio è Gian Lorenzo Bernini. Le singole sezioni della mostra saranno affidate a specialisti che da tempo si occupano del grande artista o di particolari aspetti della sua carriera o ancora del ruolo da lui giocato all'interno del più ampio fenomeno del Barocco

2017
55.00 €
 
pagina
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
...
130
torna alla copertina