studi e ricerche

Studi in onore di Stefano Tumidei

Il libro contiene oltre cinquanta saggi di carattere storico artistico di studiosi italiani e stranieri che a diverso titolo hanno avuto occasione di conoscere, lavorare o condividere percorsi di ricerca con Stefano Tumidei.
A cura di Andrea Bacchi e Luca Massimo Barbero
  • Giovan Antonio Burrini, "Cristo tra i dottori". Già Colonia, Lempertz
  • Giovan Antonio Burrini, "Cristo tra i dottori". Monaco di Baviera, Staatliche Graphi-sche Sammlung
  • Luca Giordano, "Cristo tra i dottori". Roma, Galleria Nazionale d’Arte Antica

Con questo volume la Fondazione Federico Zeri e la Fondazione Giorgio Cini intendono ricordare lo studioso e amico Stefano Tumidei, storico dell'arte brillante e appassionato prematuramente scomparso nel 2008. Il libro contiene oltre cinquanta saggi di carattere storico artistico di studiosi italiani e stranieri che a diverso titolo hanno avuto occasione di conoscere, lavorare o condividere percorsi di ricerca con Stefano Tumidei. Intelligenza versatile e inquieta, Tumidei ha affrontato, nella sua pur breve carriera, una ricchezza e vastità di temi straordinaria. I suoi studi, condotti con rigore e originalità, spaziano dalla pittura, alla scultura, alle arti decrative. Gli ambiti di ricerca privilegiati sono stati la pittura in Emilia e in Romagna nel Quattro e Cinquecento, con contributi fondamentali su Melozzo da Forlì, Marco Palmezzano, Francesco Menzocchi, la pittura in Italia tra Sei e Settecento, i paesaggisti di età romantica, la scultura dal Duecento al Settecento, con particolare attenzione ai plasticatori bolognesi. La sua tesi di perfezionamento su Antonio Trentanove e la scultura del Settecento in Romagna, inedita, è ora in corso di pubblicazione a cura della Fondazione Federico Zeri.

29.06.2016
Intelligenza versatile e inquieta, Tumidei ha affrontato, nella sua pur breve carriera, una ricchezza e vastità di temi straordinaria
torna all'elenco